Serie B: Academy più concreta che bella in casa del Trento, decidono Baldini e Menin

Forse non la San Marino Academy più brillante dell’anno, ma sicuramente una San Marino Academy pragmatica. Le Titane centrano i tre punti a Trento, infilano il terzo risultato utile consecutivo e si regalano un sereno Natale a centro classifica. Mattatrici dell’incontro sono Baldini e Menin, entrambe “doppiettiste”: per la7 sono i primi centri in una stagione iniziata tardi per colpa di un infortunio; per il capitano, è il modo più dolce per festeggiare i dieci anni esatti  di militanza in maglia biancoazzurra.

Si parte con un doveroso omaggio alla memoria di Sinisa Mihajlovic. Domenichetti conferma per 10/11 le titolari della gara con il Napoli. E le Titane confermano i progressi dell’ultimo periodo in materia di approccio alla gara.  Il Trento viene subito compresso nella propria tre quarti. Dopo nemmeno 2’ Barbieri è già davanti al portiere sugli sviluppi di un corner: la 45 non controlla benissimo ed è costretta a defilarsi; sul cross che ne consegue Valzolgher si fa trovare ben appostata. Il forcing biancoazzurro porta nuovamente una Titana davanti all’estremo di casa: stavolta è Menin a smarcarsi bene sul lancio di Bolognini, ma il tiro del capitano non ha abbastanza veleno. Resta comunque la sensazione che il gol dell’1-0 possa arrivare a momenti. E in effetti bisogna attendere solo una manciata di minuti per vedere la palla terminare in fondo al sacco. A segno Baldini, dimenticata nel cuore dell’area di rigore ma rapidissima nel portarsi la sfera sul mancino per poi direzionarla sapientemente nell’angolino basso. Una liberazione per la numero 7 dopo tanto tempo passato lontano dai campi di gioco. L’assist è di Menin. Ma all’11’ i ruoli si invertono: Baldini sfonda in area all’altezza del lato di sinistra, poi serve un cioccolatino a centro area per il capitano, cui basta aprire il piattone per mettere nuovamente il pallone alle spalle di Valzolgher. Il Trento prova a reagire, ma si fa vedere solo in un’occasione, sfruttando un piazzato letto non benissimo dalla retroguardia titana: la palla sembra destinata a finire sul fondo ma Linda Tonelli è brava a credere nella sua riconquista e poi a riciclarla a centro area, senza che nessuna delle compagne le dia però manforte. Dall’altra Menin e Baldini continuano a scambiarsi cortesie: la 9 è la più lesta ad avventarsi sul pallone dopo la paratissima di Valzolgher su Barbieri ma, anziché cercare un tap-in, preferisce servire centralmente Baldini, che, liberissima, deve solo appoggiare in rete. 3-0 e partita in ghiaccio. Ma solo in teoria. Le Titane abbassano di un paio di tacche il livello di concentrazione ed il Trento è rapido nell’approfittarne: Lenzi si trova una prateria da percorrere a destra e, dopo la sgroppata, arma il cross di Battaglioli, che è brava a pescare in area Bielak; alla 32 basta un comodo appoggio di testa per cancellare il clean sheet e minare parte delle certezze biancoazzurre.

Però la San Marino Academy risponde. Menin supera di forza un paio di avversarie e apre per Barbieri, che dal fondo restituisce il pallone al capitano, libero di prendere la mira e di infilare nuovamente il pallone vicino al palo. La partita sembra di nuovo chiusa, ma un’altra disattenzione riporta sotto il Trento: lancio preciso di Lucin per Rosa, che si infila fra le maglie della difesa ed è poi rapida ad eludere l’uscita di Olivieri con un preciso pallonetto. La formazione di casa prova addirittura a ridurre a una le lunghezze di ritardo prima dell’intervallo: serve una gran lettura di Zito sul traversone al veleno di Bielak per evitare guai dopo che la San Marino Academy si era di nuovo fatta sorprendere sulle corsie.

Dopo l’intervallo il Trento conferma la sua voglia di provarci. Anche qui, però, le occasioni locali nascono per lo più da errori avversari. Come quando la San Marino Academy perde una brutta palla a centrocampo e Bielak sfrutta gli ampi spazi per penetrare palla al piede in area, salvo perdersi al momento del tiro. Al 54’ la più ghiotta occasione per arrivare al 4-3 e riaprire davvero ogni discorso: Olivieri esce dall’area per anticipare Battaglioli ma è sfortunata nel rimpallo; la palla arriva sui piedi di Rosa che la gira velocemente verso la porta sguarnita, mancando incredibilmente il bersaglio. L’Academy torna a farsi vedere in avanti con l’imbucata di Bolognini per Baldini, abile ad evitare la prima marcatura con il controllo orientato ma fermata dall’uscita bassa e provvidenziale di Valzolgher. Non che il Trento smetta di credere alla rimonta: al 56’ è Olivieri a risolvere problemi con una opportuna uscita su Rosa, cercata – e trovata – in area da Alessandra Tonelli. Ancora Trento pericoloso al 68’: l’ex Melanie Kuenrath conclude una lunga azione locale con un destro di prima intenzione che sorvola di poco il montante. Nel frattempo Domenichetti aveva provato a dare una scossa con un triplo cambio: dentro in un colpo solo Fancellu, Gallina (al rientro dopo l’infortunio) e Montalti. La San Marino Academy non riesce a rendersi pericolosa, ma perlomeno minimizza le scorribande avversarie, anche perché le energie calano in casa Trento, al pari delle temperature. La formazione di Spagnolli si ridesta nel finale, anche qui per effetto di errori biancoazzurri: Bielak si fa un’altra sgroppata in contropiede ma arriva in debito d’ossigeno al momento del tiro; poi c’è l’occasione clamorosa dilapidata da Settecasi su un errato disimpegno della difesa titana: Bielak recupera la sfera e la serve subito per la 7, che calcia fuori bersaglio una sorta di rigore in movimento, con tutto lo specchio della porta spalancato e senza alcun tipo di pressione da parte dei difensori ospiti. Alla fine non è una vittoria scintillante ma è pur sempre una vittoria: utile per confermare i progressi di questo fine 2022, per con consolidare la posizione in classifica e per andare al riposo con un carico di pensieri positivi in previsione di un 2023 che inizierà subito con la supersfida di Coppa Italia contro la Sampdoria.

 


Serie B femminile 2022-23, 12° giornata | Trento CF – San Marino Academy 2-4

 

TRENTO CF [4-4-2]

Valzolgher; Lenzi, L. Tonelli, Ruaben (sal 75’ Bertamini), Lucin (dall’80’ Settecasi); Bielak, Chemotti (dal 63’ Varrone), Kuenrath, Battaglioli; A. Tonelli, Rosa (dal 75’ Erlicher)

A disposizione: Oberhuber, Torresani, Gastaldello, Callegari, Stockner

Allenatore: Massimo Spagnolli

 

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]

Olivieri; Micciarelli (dal 58’ Montalti), Larenza (dal 58’ Gallina), Zito, Ladu; Bertolotti, Brambilla, Bolognini (dal 58’ Fancellu); Menin, Barbieri, Baldini (dal 71’ Tamburini)

A disposizione: Montanari, Amaduzzi, Accornero, Prinzivalli

Allenatore: Giulia Domenichetti

 

Arbitro: Saverio Esposito di Ercolano

Assistenti: Usman Ghani Arshad di Bergamo, Andrea Zanichelli di Legnano

Ammoniti: Brambilla, Larenza, Bertamini

Marcatori: 7’ e 26’ Baldini, 11’ e 40’ Menin, 35’ Bielak, 41’ Rosa       


Ufficio Stampa

 

Le foto ed i progetti grafici reperibili sui canali di informazione e social network della San Marino Academy sono liberamente utilizzabili, riconoscendo i diritti di immagine alla ©SMAcademy

Condividi